Cerca nel blog

giovedì 6 novembre 2008

Crisi Ateneo Senese AA 2008-2009

Estratto dalle "Linee guida del piano di risanamento 2009-2012" approvato dal Senato Accademico e presentato al Consiglio di Amministrazione nella riunione congiunta del 3 novembre 2008.

(...)
A fine ottobre 2008 la Commissione consultiva ha presentato, per il 2009, la previsione di un risultato economico negativo pari a circa 37 milioni e di un’ingente situazione debitoria, che nel complesso, considerando anche i debiti già accertati in precedenza, assomma a circa 157 milioni di euro.
(...)
6. Proposte
1. Nel 2009 non vengono attivate nuove procedure concorsuali per posti di professore di I e II fascia, dopo che analoga decisione è stata presa con riferimento anche al 2008
2. Si propone al Consiglio di Amministrazione di assumere analogo intervento con riferimento al personale tecnico-amministrativo
3. Con riferimento al ruolo dei ricercatori, eventuali nuove procedure sono condizionate all’acquisizione di finanziamenti ministeriali ad hoc.
4. Nel quadriennio, gli stanziamenti inerenti agli assegni di ricerca sono effettuati in ragione delle risorse acquisite dal Ministero e da fondi esterni
5. Nel quadriennio, gli stanziamenti inerenti alle borse di dottorato sono effettuati in ragione delle risorse acquisite dal Ministero e da fondi esterni
6. I finanziamenti di Ateneo per la ricerca (PAR) nel 2009 sono erogati per un ammontare pari al 50% dell’importo precedentemente previsto
7. Nel quadriennio, le risorse destinate a supplenze e contratti di insegnamento sono ridotte annualmente almeno del 50% rispetto al 2008
8. La percentuale trattenuta dall’Ateneo per convenzioni e fondi esterni viene incrementata, a fronte di migliori servizi di supporto
9. Viene fatto ricorso a tutte le forme di pensionamento anticipato dei docenti consentite dalla normativa
10. Si propone al Consiglio di Amministrazione di assumere analogo intervento con riferimento al personale tecnico-amministrativo
11. Viene esclusa la possibilità che l’Ateneo conceda il mantenimento in servizio oltre i limiti di età
12. Vengono definiti idonei meccanismi di incentivazione al pre-pensionamento.
13. A favore del personale interessato dalle iniziative di cui ai punti 9, 10, 11 e 12 vengono assicurati servizi accademici di supporto (accesso biblioteca, email, prestito librario, ecc.)
14. Individuazione di forme contrattuali di insegnamento per i docenti che cessano il servizio, tali da assicurare all’Ateneo la possibilità di contare su utili esperienze e competenze didattiche, nel quadro di una forte riduzione della spesa
15. Si propone al Consiglio di Amministrazione l’elaborazione e realizzazione in tempi rapidi di un piano strutturale per la riorganizzazione e razionalizzazione del patrimonio immobiliare e della sua destinazione d’uso, a partire dalle ipotesi già elaborate dall’ufficio competente
Le simulazioni compiute con riferimento alle iniziative che riguardano voci di spesa inerenti alla didattica e alla ricerca consentono di ipotizzare risparmi di spesa per il 2009 dell’ordine di € 6,5 milioni, al netto dell’effetto ad ora non prevedibile, degli incentivi al prepensionamento.